la professione ai tempi del virus 2

Cari/e soci/e, il Decreto del 12 marzo toglie ogni dubbio per quanto riguarda la possibilità di continuare a prestare i ns. servizi agli utenti.

L’art. 1.3) infatti prescrive:  

Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell'allegato 2”.

L’allegato 2 riporta i servizi alla persona autorizzati:

SERVIZI PER LA PERSONA

Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia

Attività delle lavanderie industriali

Altre lavanderie, tintorie

Servizi di pompe funebri e attività connesse

Pertanto, a meno che non vogliate diventare lavandai o confezionare le corone funebri, mi sembra certo, al di là di ogni dubbio, che le attività relativi ai servizi alla persona ricompresi nel codice Ateco 960909 Attività di servizi per la persona n.c.a. (non classificabili altrove) che la maggior parte di noi utilizza, o anche ricompresi in eventuali altri codici relativi a servizi alla persona diversi da quelli elencati nell’allegato 2 sopra riportato,

sono sospesi fino al 25 marzo 2020

Se avete dubbi o richieste di approfondimento potete, come sempre, scrivere a presidente@movimentodbn o telefonare allo 0236518340 o al 3774498074.

Vi ribadisco l’importanza che in queste circostanze può assumere, per ogni comportamento che possa generare una denuncia penale nell’ambito dell’attività professionale, della polizza Tutela Legale che è ricompresa nella tessera di socio ordinario e benemerito (vedi comunicazione 1 in fondo).

A presto

Claudio Parolin